Giorgio Di Palermo nuovo presidente del Comitato Regionale Lazio FIT

Il Circolo Tennis Gaeta dà il benvenuto al nuovo presidente del Comitato Regionale Lazio FIT, Giorgio Di Palermo, che succede a Roberto Commentucci, dirigente di alto livello che ha creduto molto nel nostro Circolo e nella bontà delle nostre attività al quale vanno i nostri più cordiali saluti.

Giorgio Di Palermo ha ottenuto 195 voti e guiderà il Comitato Regionale fino al 2020 insieme ai consiglieri Marco Graziotti, Alberto Cenci, Massimiliano Brocchi, Marco Rossolino, Massimo Vellini, Silvia Torrani, Massimiliano Meschini e Alessandro Prudente. Il neo presidente ha 53 anni, romani, laureato in legge alla Sapienza di Roma. Ha condotto una lunga e brillante carriera nell’ATP, dove ha ricoperto il ruolo di Tour Manager dal novembre 1996 al luglio 2008. E’ stato in seguito eletto dai giocatori come loro rappresentante per l’Europa nel Board dell’ATP fino al 2018. Ricoprirà un incarico nell’ufficio organizzativo e grandi eventi per la FIT dal marzo 2018. Nella squadra del Comitato Regionale sono stati confermati gli incarichi i Consiglieri Marco Graziotti (Vice Presidente Vicario), Massimiliano Brocchi (Vice Presidente, rapporti con il Settore Tecnico), Alberto Cenci (calendari), Massimo Vellini (promozione), Silvia Torrani (Segretaria,processi amministrativi), Marco Rossolino (affari legali e impianti),Massimiliano Meschini (tornei giovanili) e Alessandro Prudente (rapporti con i circoli).

Queste le prime parole di Giorgio Di Palermo: “La squadra dei Consiglieri del Comitato è molto dinamica, professionale e competente ed è determinata a portare sempre più efficienza nei servizi agli Affiliati. I tesserati del Lazio saranno la nostra priorità, e speriamo di poter produrre progetti per poter continuare a farli divertire nel praticare il nostro sport preferito; anche i Circoli saranno al centro dei nostri progetti, per renderli sempre più efficienti e attrezzati per organizzare competizioni e vita sociale. Cercheremo di essere presenti alle attività Regionali e di assicurarne il buon funzionamento, e saremo felici di ascoltare consigli, progetti e nuove idee per continuare a fare del Lazio una regione di appassionati giocatori e dirigenti di tennis e non solo, visti gli ottimi risultati conseguiti dalla regione nei settori del Beach Tennis e nel Paddle“.