La posizione del CT Gaeta sul progetto parcheggio di Via Annunziata

In merito ai recenti fatti, è necessario sensibilizzare l’opinione pubblica sullo stato attuale in cui si trova ad operare il Circolo Tennis Gaeta.  Prima di tutto è bene ricordare che l’Associazione Sportiva Dilettantistica Circolo Tennis Gaeta opera su un terreno demaniale attraverso una concessione rilasciata dall’Autorità Portuale di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta con scadenza il 31/12/2020.

Interamente circondato dal verde e dagli antichi bastioni della città, da oltre 50 anni, il complesso sportivo rappresenta una struttura ideale per la pratica del tennis e un luogo di incontro durante tutti i mesi dell’anno. Il club infatti è molto attivo durante l’anno attraverso la realizzazione di numerose attività socio-culturali che hanno come obiettivo finale la promozione della città. I campi in terra rossa a due passi dal mare rappresentano quasi un unicum a livello nazionale e se poi aggiungiamo che l’attuale struttura insiste su una zona a conservazione storico-culturale che è quella del quartiere di Sant’Erasmo, allora possiamo dire che luoghi del genere possono contarsi sul palmo di una mano. L’attuale struttura, nata nel 1967, si inserisce, creando un connubio perfetto tra la morfologia del paesaggio, le cinta muraria dell’antica città e il complesso monumentale dell’Annunziata. Il tutto delimitato dai pini che rendono il CT Gaeta una gemma incastonata nella storia della città. Numerose le iniziative promosse negli anni dal Circolo rappresentando per il territorio un punto di riferimento e di aggregazione per le diverse generazioni che sono cresciute all’insegna dei sani valori etici e morali.

Nonostante gli sforzi messi in campo dal Circolo in oltre mezzo secolo di attività, oggi l’intera area è messa a rischio con la potenziale trasformazione da area verde con attrezzature sportive a parcheggio con circa 170 posti auto (di cui circa 140 sugli attuali campi). Infatti nei giorni scorsi l’Amministrazione Comunale ha presentato un progetto preliminare di parcheggi a raso sull’attuale area dove insiste il CT Gaeta che prevedrebbe la cementificazione del terreno e l’abbattimento degli attuali pini sostituiti da piante con fusto basso.

Siamo convinti che la città, sempre più a vocazione turistica anche al di fuori della classica stagione estiva, necessiti lo sviluppo di nuove aree di sosta e di parcheggio ma queste opere andrebbero realizzate nel rispetto dell’ambiente e del territorio che si è sviluppato nel tempo insieme a tutta la cittadinanza. Oltre ad essere fuori luogo la realizzazione di un parcheggio nel centro storico della città, strategicamente ci sembra che la scelta adottata dall’Amministrazione Comunale vada in controtendenza con le politiche “green” di mobilità sostenibile fino ad ora presentate e realizzate per la popolazione. Ad esempio Gaeta risulta essere all’avanguardia tra i comuni nazionali con l’introduzione di piste ciclabili, servizi di shuttle ecologici e forme di bike sharing etc.

Non comprendiamo l’ostinazione intrapresa per la realizzazione di questo progetto, oltremodo gli atti emessi e le varie forme di pressione realizzate negli ultimi mesi nei confronti del CT Gaeta hanno rischiato di incidere negativamente sulla realizzazione del Torneo Internazionale di Tennis Città di Gaeta che si è poi dimostrato una vetrina invidiabile per la stessa città oltre che un importante volano per l’economia del territorio. I soci, i frequentatori, gli atleti  e i numerosi ospiti stranieri giunti a Gaeta da ben 14 nazioni differenti in occasione del Torneo ci hanno chiesto con forza di salvare l’attuale club cittadino e l’area invidiabile in cui è posizionato.

Per continuare a monitorare la situazione nasce da oggi ufficialmente un Comitato spontaneo di cittadini che avrà sede all’interno del Circolo Tennis, nell’attuale Club House, con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica contro la cementificazione dell’attuale area.

Forti di un consenso degli addetti ai lavori e di numerosi cittadini di Gaeta, il Circolo guarda al futuro con rinnovato entusiasmo nell’obiettivo di continuare la missione di diffondere la pratica del tennis all’interno della città di Gaeta e oltre.

Con un piano di medio periodo approvato dal Consiglio Direttivo all’inizio del 2018, il Circolo prosegue nell’ambizione di allargare e rinnovare la base soci attraverso numerose attività e iniziative che riescano ad attrarre la cittadinanza e abitanti di comuni limitrofi in un contesto unico. Di pari passo prosegue anche il miglioramento delle infrastrutture per rendere il Circolo sempre più competitivo a livello nazionale e accogliente per tutti i cittadini (cambio di manto del quarto campo polivalente). Previsto inoltre un ulteriore sviluppo delle sinergie con la Federtennis e il Centro di Preparazione Olimpica di Formia.

L’eco del Torneo Internazionale non si è ancora spento. Infatti la manifestazione sta inoltre aprendo nuove opportunità di gemellaggio con altri paesi  e Federazioni estere fino ad ora lontani dalla realtà gaetana e con i quali sono attualmente in corso contatti per instaurare nuove iniziative congiunte.

Si continuerà a puntare sulle attività che mirino ad avvicinare i bambini allo sport e ai suoi valori attraverso la realizzazione di progetti ad hoc lavorando in modo sinergico con gli istituti scolastici della città di Gaeta. L’obiettivo è quello di continuare ad essere un punto di riferimento e di accoglienza per la cittadinanza intera attraverso la realizzazione di progetti legati al tennis ma anche a tutti gli aspetti sociali.

Siamo certi che costruire una città autenticamente sostenibile e «adatta al futuro» richieda tempo, visione e investimenti. E richieda l’impegno di tutti, politici, cittadini e imprese del territorio. Noi siamo pronti a dare il nostro contributo!

Presidente Circolo Tennis Gaeta

Antonino Santella